DATA: 16 Luglio
LUOGO: Castelbuono
TIPOLOGIA: festa mariana di confraternita

(Articolo di Angelo Cucco)

ORIGINI E DIFFUSIONE DEL CULTO

La Madonna del Carmine gode di una certa devozione nel popolo Castelbuonese sebbene tale devozione si sia notevolmente affievolita in favore di quella alla Madre del Santo Rosario.

Non sappiamo con esattezza a quando risale l’introduzione del culto di questo titolo mariano, possiamo ipotizzare comunque che sia stato originariamente diffuso nelle chiese francescane (soprattutto Sant’Antonino) quando esse erano ancora rette dai frati. qualche quadro resta a testimoniare il culto orginario che però si andò gradualmente confondendo con quello della Madonna del Lume.
la strana commistione si deve alle somiglianze iconografiche dei due soggetti.

il culto del Carmine è legato soprattutto alla buona morte e alla successiva ascesa in Paradiso  tanto che un altare nella chiesa (1870) del Cimitero è dedicato proprio a Maria Santissima del Carmine e all’ingresso dello stesso camposanto capeggia un edicoletta a lei dedicata.
Non credo sia neanche un caso che si celebri una messa in ricordo del defunto il primo sabato dopo la morte (che sembra ricordare la promessa della madonna di condurre in Paradiso -il primo sabato dopo la morte- chi portasse il suo scapolare).

alla Madonna del carmine è dedicata una confraternita femminile.

LA STATUA

attuale oggetto di culto è una statua della Madonna della neve riconvertita a Madonna del Carmine, sita accanto al Polittico della Matrice Vecchia. la statua cinquecentesca, in marmo bianco, è di ottima fattura e raffigura Maria con Gesù Bambino in braccio.

LA FESTA

un tempo la festa del carmine era segnata dal sontuoso addobbo dell’altare e da una solennità particolare. oggi ne resta solo la festa liturgica preceduta dalla novena. non abbiamo sentore di processione nè antica nè recente, se non la testimonianza di un’anziana che ricordava la costruzione di un piccolo tosello in una casa privata a cui si portava un quadro.

un vecchio proverbio ricorda “a Matri u Carmini tuppulia a Sant’Anna” (la madonna del Carmine bussa a Sant’Anna) per dire che già il 17 mattina avrà inizio l’altra festa.

0 Responses to “Madonna del Carmine a Castelbuono”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: