DATA: Prima Domenica d’Ottobre

LUOGO: Palermo

TIPOLOGIA: solennità mariana dei domenicani, festa di confraternita

(testo e foto di Angelo Cucco)

L’ottobre Palermitano si apre all’insegna della devozione a Maria Santissima. La prima domenica del mese, infatti, è festa grande nella chiesa-convento di San Domenico per la Madonna del Rosario. Già da una settimana il maestoso simulacro si erge accanto all’altare, l’ultima domenica di settembre infatti, dopo la messa vespertina, i confrati lo tirano fuori dalla cameretta e, dopo una “affacciata” sulla piazza, lo intronizzano in attesa della festa.  Lo splendido simulacro è opera di Girolamo Bagnasco.
sebbene l’intera settimana sia caratterizzata do momenti spirituali e dalla recita del santo Rosario, il fulcro della festa è pur sempre la Domenica d’ottobre. La mattina si celebra con grande solennità il pontificale in San Domenico seguito dalla recita della supplica, nel Pomeriggio invece ha luogo la solenne processione del simulacro. Intorno alle 16.30 la Madonna esce trionfalmente dalla chiesa per recarsi in Cattedrale, dove avrà luogo la solenne celebrazione Eucaristica. Al termine della Messa, il fercolo è ricondotto per le strade di Palermo per il rientro in chiesa. Particolare ed emozionante è l’arrivo ai quattro canti di città. il fercolo, preso a spalla dai numerosi portatori,  gira su se stesso sostando nelle quattro direzioni in segno di benedizione su tutta la città di Palermo. Altro momento toccante è sicuramente l’omaggio delle monache domenicane che, dalle finestre del monastero  su Via Vittorio Emanuele, spargono copiosi petali e cartine colorate.
prima del rientro in chiesa (intorno alle 22,00) la Vergine è condotta tra le strade del mercato storico della Vucciria.
Necessaria nota, come per le altre feste palermitane, va alle vanniate dei portatori:
E I MALATEDDI VONNU GRAZIA DI TIA
VIVA MARIA

E A PASSU A PASSU CHIAMAMU A TIA
VIVA MARIA

E CH’è BEDDU STU STIDDARIU

VIVA A MADONNA U RUSARIU

E SAN DUMINICU è PURU BEDDU M’APPARI

VIVA A MADONNA U RUSARI

1 Response to “Madonna del Rosario in San Domenico a Palermo”


  1. 1 Pippo 7 ottobre 2012 alle 13:14

    Saro, Sarino, Saruzzo, sono i tanti nomi palermitani che testimoniano la devozione alla Madonna del Rosario. Rispettando la tradizione anche mio figlio si chiama Rosario come il nonno. Tanti auguri a lui, perchè con la benedizione della Madonna possa affrontare le sfide della vita. AUGURI da Papà


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: