DATA: domenica successiva al 26 Luglio
LUOGO: Palermo- borgo vecchio
TIPOLOGIA: festa di quartiere organizzata dalla confraternita

(testo e foto a cura di Angelo Cucco)

Borgo Vecchio si rivolge alla propria Nanna, prega, spera, si affida a Sant’Anna  durante tutto l’anno. Questa speciale devozione investe gli abitanti del quartiere, colora i vicoli di una speciale devozione alla Nonna del Redentore, ma  la Domenica successiva al 26 Luglio il trionfo si fa concreto.
la preparazione alla festa è lungo, tra celebrazioni religiosi e spettacoli. Ad organizzare il tutto l’Antica Confraternita di Sant’Anna (1555), con sede nella chiesa dedicata alla Santa, sita in Via Collegio di Maria.
Momenti salienti della festa sono “la scinnuta” dei simulacri dall’abside  e la processione.
la scinnuta si compie il giovedì precedente la festa, l’attesa invade Borgo Vecchio che si riversa in chiesa. le due statue, estratte dalla nicchia, sono poste alla pubblica venerazione. Ognuno può toccare, ammirare, pregare la Nonna e la Madre del quartiere scese tra loro prima di essere innalzate sulla vara.
Il fermento cresce la Domenica. L’uscita di Sant’Anna è  il momento più atteso. la folla si assiepa, arrivano le bande musicali e le congregazioni invitate… in un turbinio di petali, bigliettini e fuochi d’artificio, Sant’Anna fa il suo ingresso sulla via. i devoti la condurranno per tutti i vicoli e le strade del quartiere, visiterà gli ammalati, benedirà i bimbi alzati verso di lei, accoglierà preghiere ed offerte. La grande vara ondeggerà a ritmo di musica e toccherà due fondamentali punti del quartiere: il porto e il carcere.
Sant’Anna va al porto per benedire il mare e per ricordare tutti i naufraghi e i dispersi in mare. In quest’occasione, una corona d’alloro è gettata in mare.
Al carcere porta conforto a chi sconta la propria pena, offrendo un momento di preghiera e riflessione.

un solo grido per tutto il quartiere, un solo animo che coinvolge:


Tutti a chiamanu,

Chiamamula tutti,Viva a Matri S. Anna Viva !

 

E’ chista è a nostra Nanna,

Viva a Matri Sant’ Anna!


Trema l’inferno e triunfa Maria,

Viva Maria!










 

3 Responses to “Sant’Anna al Borgo Vecchio”


  1. 1 giuseppe 6 agosto 2011 alle 18:43

    complimenti bell’articolo

  2. 2 giuseppe 7 agosto 2011 alle 06:15

    festa ra natri sant’anna =buggu viecchiu

  3. 3 SALVATORE 24 luglio 2012 alle 13:58

    INNO ALLA MADRE S. ANNA (BORGO VECCHIO – PALERMO)

    Oh Sant’Anna il tuo bel nome che celeste grazie esprime,
    e si grande e si sublime che ridir nessun lo sa.

    Salve o Madre sulle chiome quale gloria non ti sta.

    Qui prostrati all’ara innanzi genitrice di Maria,
    qui una prece calda e pia scioglie ognuno e spera in te.

    Anna Santa tu ci ottieni un sorriso da Gesù.

    Chi rimira il tuo bel viso, vede il volto di Maria,
    tu Sant’Anna oh Madre pia dei tuoi figli compi il desir.

    Deh ci ottieni o Madre Santa di goderti i cielo un dì.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: